Un gruppo di giovani artisti di varie nazionalità ha deciso di riportare a nuova vita l’Ospedale al Mare del Lido di Venezia con questa piccola mostra realizzata perlopiù con materiali recuperati in loco. Capitateci!

https://www.facebook.com/profile.php?id=100004374466910
http://artealmare.blogspot.it/

FULL ALBUM HERE!

notelddim-nerual:

yessarahsmiles:

ryanpanos:

Frozen Venice | Robert Jahns | Via

WHAT

WHOA WHAT

errantia:

All rights reserved by alison
ananchorinmysea:

let it go. on Flickr.
vasilyt:

Selсuk Demirel

sanspatronymic:

"Whales and Ships and Icebergs" series by Sophie Blackall

(Fonte: booooooom.com)

Pensavo non mi piacessero i grattacieli. Invece di alcuni me ne sono innamorata. Specialmente quando tramonta il sole ed iniziano ad illuminarsi. Passeggiare di sera a New York è una cosa bellissima. 

Pensieri Random su New York

New York è grandezza, rumore, folla, euforia a caso, scoiattoli. I primi giorni li passi col naso per aria tentando di non essere investita dai yellow cabs, dalle macchine, dai camioncini o dalle limo o dalle masse di gente che ti circondano nelle varie streets ed avenues. La cosa che più mi ha colpito di New York è il rumore. Anche a 400 metri d’altezza si sentiva il rumore del traffico, dei clacson suonati per ogni più futile motivo, delle sirene di ambulanze, pompieri e polizia. Almeno nella midtown, dove stavamo, a qualsiasi ora del giorno e della notte, c’è vita. Che siano le tre di notte, le undici di mattina o le otto di sera, c’è sempre gente che cammina, gente che suona, ci sono sempre taxi e macchine ovunque, negozi addirittura aperti 24h.

Leggi Tutto

"Nulla due volte accade né accadrà.
Per tal ragione si nasce senza esperienza si muore senza assuefazione."


-W. Szymborska (via adelph)